Ecoscandagli GPS: individuare i pesci con facilità.

Ecoscandagli GPS: individuare i pesci con facilità.

Gli ecoscandagli GPS sono strumenti usati quando si pesca in mare da una barca. Il loro compito è quello di emulare un sonar per poter individuare banchi di pesci ed oggetti sul fondale con facilità.

Gli ecoscadagli GPS sono formati da tre elementi fondamentali:

  • il trasduttore;
  • un’antenna GPS;
  • il dispositivo in sé.

Il primo invia e riceve segnali sonar (tra i 50 e i 200 kHz) ) i quali, rimbalzando, forniscono una mappatura del fondo. Generalmente viene montato a poppa perché, investito dalle onde, rischia di essere staccato. Inoltre non riuscirebbe a fornire immagini di qualità.

L’antenna GPS, invece, serve per conoscere la propria posizione e segnare sul dispositivo le zone in cui i pesci sono più abbondanti.

Infine vi è il display, che nei modelli più costosi di ecoscandagli GPS è a colori.

Funzioni addizionali degli ecoscandagli GPS

I modelli più costosi e recenti di questo tipo di dispositivi hanno alcune funzioni esclusive che li rendono ancora più utili. La prima di queste è sicuramente il CHIRP. Essa invia onde multiple con una particolare frequenza che permettono di avere immagini più dettagliate del fondale. La down view è molto simile ma permette di vedere una zona più ampia. Infine la side view

Lettura delle informazioni

Se il pescatore ha l’obbiettivo di pescare pesci che non vivono in acque molto profonde può settare la potenza delle onde emesse dal trasduttore in modo tale che esse non superino un determinato punto. Inoltre i modelli più recenti di ecoscandagli GPS indicano il pesce tramite un’icona (direttamente proporzionale alla grandezza dell’animale) ed un segnale acustico, in modo tale che il pescatore possa avvicinarsi al display e vedere a che profondità deve indicativamente lanciare l’esca.

Puoi trovare una grande varietà di ecoscandagli GPS nel nostro shop online, e se hai domande non esitare a contattarci.

Trackbacks and pingbacks

Nessun collegamento disponibile per questo articolo.

Lascia una risposta